mercoledì 23 dicembre 2015

...Auguri!!! :)




PS: ho preso la ricetta dei biscotti nella foto da WeVeg di novembre, ecco gli ingredienti:
100 g farina di castagne
50 g farina 0
30 g fecola
50 g zucchero di canna
1 cucchiaino di lievito per dolci
50 g olio di semi di mais
50 ml acqua
1 pizzico di sale

Impastare tutti gli ingredienti e, quando l'impasto diventa maneggiabile, formare delle palline che andranno messe su una teglia rivestita di carta forno. Appiattire un po' le palline e infornare a 180 gradi per circa 20 minuti.

martedì 22 dicembre 2015

Centrifugato di rapa rossa, zenzero, mela e carota




...sono sempre e costantemente anemica..da anni ormai...e adesso sto provando a modificare la mia dieta per cercare di evitare di dover ricorrere sempre agli integratori.
Uno degli ortaggi che mi è stato consigliato di mangiare regolarmente è la rapa rossa e così stamattina ho fatto questo succo buonissimo, una colazione super sana!!

1 rapa rossa
1 carota
1 mela
1 pezzo di zenzero
succo di mezzo limone

Spremere il limone, lavare e sbucciare la frutta e verdura e centrifugare il tutto...buonissimo, slurp!!! :)

lunedì 21 dicembre 2015

Kimpira con grano saraceno





per questa ricetta devo ringraziare tantissimo Camilla e il giornale da cui l'ha presa (ViviConsapevole): è stata lei a dirmi che l'aveva provata e le era piaciuta tantissimo, e poi, quando mi ha detto gli ingredienti, ho capito che sarebbe piaciuta tantissimo anche a me :D
Ve la consiglio, è un modo alternativo per mangiare il grano saraceno e, in più, fa anche molto bene, perchè la presenza di 3 radici (zenzero, cipolla e carota) la rende efficace per rinforzare i reni e tonificare il corpo :), ecco gli ingredienti per 2 persone:

1 cipolla
2 carote
1 cucchiaino di zenzero fresco
1 cucchiaio di olio evo
2 cucchiai di salsa di soia
100 g grano saraceno

Pulire la cipolla e le carote e tagliarle a pezzettini sottili, trasferire tutto in padella su cui si è versato l'olio e stufare per qualche minuto. Aggiungere la salsa di soia, un po' d'acqua e cuocere con coperchio per altri 15'. Quando le verdure saranno tenere, aggiungere il succo di zenzero e lo zenzero grattuggiato, spegnere il fuoco e lasciar riposare.
Nel frattempo far cuocere il grano saraceno in acqua leggermente salata, scolare e aggiungere alle verdure stufate, mangiare subito....e poi ditemi com'è :)

lunedì 14 dicembre 2015

Pasta integrale con ragù di seitan e castagne




Sfogliando il numero di novembre di WeVeg ho trovato questa ricetta che secondo me è un ottimo modo per Cucinare la pasta integrale in modo diverso.
Avevo già provato a mangiarla con un ragù di solo seitan, ma devo dire che questa versione è molto meglio perchè le castagne danno un sapore dolciastro che si abbina perfettamente al piatto :)

1 carota
1 gambo di sedano
1 scalogno piccolino
olio evo qb
100 g seitan (io FontedellaVita)
80 g di castagne cotte
200 g passata di pomodoro
200 g di pasta integrale (io Mafalde)

Preparare il soffritto facendo rosolare in un cucchiaio di olio evo la carota tritata con il sedano e lo scalogno. Dopo qualche minuto aggiungere il seitan tritato grossolonamente con le castagne e far insaporire. Aggiungere quindi la passata di pomodoro (io l'ho diluita con 2 cucchiai di acqua) e far cuocere per mezz'ora circa.
Far cuocere la pasta, condire con il ragu, aggiungere un velo di olio evo e servire! :)

martedì 24 novembre 2015

Torta di quinoa e cacao




...Carlo ha finalmente ripreso ad andare all'asilo (dopo "soli" 2 mesi di assenza!!) e, visto che il suo rientro è coinciso con un'ondata terribile di freddo, ieri ho pensato di cucinare una torta che lo scaldasse un po'. Ovviamente il suo gusto preferito, per ora, è il cioccolato, detto questo, io ho pensato a tutti gli altri ingredienti e, anche grazie all'aiuto del web, in particolare questo blog, ecco prodotta questa torta.
A me piace molto perchè rimane umida, è molto cioccolatosa, la quinoa si sente, ma non dà per niente fastidio, piace ai bambini , e devo dire che, con molta molta fantasia, ricorda una Torta sacher, la prossima volta proverò a farcirla con la marmellata ;)

Ecco gli ingredienti (ovviamente ho un po' ritoccato le dosi originali e ho omesso il caffè visto che era destinata ad un pubblico treenne!!):
100 g di quinoa
200 g di acqua

70   g di cacao amaro
100 g di zucchero di canna
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di sale
3 uova
150 g yogurt bianco

Far cuocere la quinoa in acqua bollente per 10' e quando si sarà assorbita tutta l'acqua, spegnere il fuoco e lasciar riposare.
Montare le uova con lo yogurt e un pizzico di sale, aggiungere lo zucchero, il cacao e la quinoa raffreddata. Incorporare infine il bicarbonato e versare l'impasto in una tortiera di 22 cm di diametro.
Infornare in forno statico a 180 gradi per circa 45 minuti, servire fredda.

lunedì 2 novembre 2015

Roselline di mele e cannella




...che io sia un'appassionata di cannella si sa, di mele forse no, ma comunque le adoro tantissimo, e poi è un classico invernale il dolce di mele e cannella, così, quando ho visto la foto di queste roselline su Creative Ideas le ho fatte vedere a Carlo e poi le abbiamo subito preparate insieme :)))
Sono veloci da fare, facili e buonissime!

Ecco le dosi per 6:
una pasta sfoglia rettangolare
2 mele rosse
marmellata di albicocche
cannella
acqua
zucchero a velo

Lavare bene le mele, tagliarle a metà, privarle dei semi centrali, tagliarle a fettine sottili e passarle in padella con pochissima acqua per circa 5': non devono disfarsi, ma solo diventare morbide.
Sciogliere un paio di cucchiai di marmellata in un cucchiaino di acqua, poi spalmarla su una striscia di sfoglia e disporre le mele in orizzontale:


Spolverare con abbondante cannella e poi piegare il lato senza mele su quello con le mele:


A questo punto bisogna formare la rosellina arrotolando la striscia appena creata:

Una volta ottenuta la rosellina riporla in uno stampo da muffin (io le ho messe in pirottini di carta per riuscire poi a toglierle più facilmente una volta cotte) e ripetere l'operazione fino a quando sarà terminata la pasta sfoglia.
Infornare a 180 gradi per circa 20': per evitare che si brucino le mele in superficie ricoprirle con carta forno dopo 10 minuti di cottura...



Con questa ricetta partecipo al contest I dolci con le mele

lunedì 12 ottobre 2015

Biscotti al cocco



Questi sono dei biscotti al cocco per ogni occasione: ottimi e veloci da preparare: basta avere degli albumi che avanzano (ad es. dopo che si è preparato una creme brulè...) e il gioco è fatto!
Sono morbidi, cocco(lo)si e non troppo dolci (la dose di zucchero che ho indicato si può ridurre ancora secondo me, la prossima volta ci provo ;) )
Ecco le dosi:

3 albumi
un pizzico di sale
70 g di zucchero
230 g cocco in scaglie

Montare gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale, aggiungere delicatamente lo zucchero e poi il cocco in scaglie fin quando l'impasto non sarà maneggiabile.
Formare delle palline su uno stampo da forno ricoperto di carta forno con l'aiuto di un cucchiaino e infornare a 180 gradi fino a quando i biscottini non saranno dorati in superficie (circa 20')



lunedì 5 ottobre 2015

Torta di castagne



A volte le giornate son proprio interminabili: fuori piove, Carlo non può camminare per via del gesso e la fantasia di trovare nuovi giochi svanisce...per fortuna abbiamo degli amici meravigliosi che vengono sempre in nostro soccorso e ci vengono a trovare spessissimo (grazie Lorena, Andrea, Nico e Martina!!): io, in questi casi, non posso far altro che preparare delle torte senza glutine, così le può mangiare anche Lorena :), questa, ad esempio, è una torta a base di farina di castagne: l'impasto è molto spumoso e, una volta cotta, la torta è soffice e morbida, ecco gli ingredienti: 

300 g di castagne bollite e passate
3 tuorli
80 g di zucchero (secondo me se ne può mettere anche molto meno, ogni volta che rifaccio questa torta ne tolgo un po'!!)
3 albumi montati a neve
vaniglia

Montare gli albumi a neve con un pizzico di sale e lasciare da parte.
Montare i tuorli con lo zucchero fin quando diventano spumosi, aggiungere la vaniglia e, gradatamente, le castagne passate, incorporare infine gli albumi molto delicatamente e trasferire in uno stampo di 20 cm di diametro ricoperto di carta forno.
Infornare a 180 gradi (forno statico) per circa 25-30'.

martedì 22 settembre 2015

Vellutata di carote e zenzero




come dicevo qui adoro lo zenzero e ormai la mia è diventata una dipendenza, lo metto ovunque!!
Ieri ho voluto provare a fare una vellutata che ho mangiato quest'estate in un ristorantino molto carino di Genova (Zupp) e devo dire che il risultato ci è piaciuto tantissimo, dall'aspetto sembra una vellutata di zucca, ma dal sapore si distinguono benissimo sia le carote che l'olio che lo zenzero!
Ecco gli ingredienti per 4 persone:

5 carote grandi
un rametto di rosmarino fresco
1 patata piccola
mezzo scalogno
sale
2 cucchiaini di zenzero fresco grattuggiato
olio evo
acqua qb

Far rosolare lo scalogno nell'olio, aggiungere le carote e la patata pelate, lavate e tagliate a tocchetti e tanta acqua quanto basta a ricoprire di almeno 2 dita il tutto.
Non appena inizia il bollore aggiungere il rosmarino, poi far cuocere per circa 45'.
Frullare il tutto e eventualmente aggiungere altra acqua per aggiustare la consistenza finale, aggiungere lo zenzero grattuggiato, impiattare e servire con un filo d'olio, è molto buona anche tiepida :)

lunedì 21 settembre 2015

Torta cioccolato e zenzero



...questo è l'anno dello zenzero (e anche delle sfighe: Carlo si è fratturato la tibia settimana scorsa e dovrà tenere il gesso per un mese...che disastro :(((( ): mi piace tantissimo e sto provando a metterlo un po' ovunque, sia nei piatti salati (che devo ancora perfezionare però!!!) sia in quelli dolci come questa torta copiata qui.
Mi sembravano pochi i 2 cucchiaini richiesti, invece devo proprio dire che si sentono e non sono troppo aggressivi, per cui anche i non amanti riescono a mangiarla! ;)
Ecco gli ingredienti:

210 gr di farina 0
2 uova
un pizzico di sale
vaniglia
160 gr di zucchero di canna
mezza bustina di lievito per dolci
50 ml di latte intero
2 cucchiaini rasi di zenzero fresco grattugiato

per la crema ganache:
200 gr di cioccolato fondente (io ho fatto un mix di 70%, 50% e 85%)
200 ml di panna fresca
 
Preparare la ganache facendo sciogliere il cioccolato nella panna senza mai portarlo ad ebollizione, lasciar raffreddare e procedere con il resto.
Montare le uova con un pizzico di sale, poi, quando saranno diventate spumose, aggiungere lo zucchero e la vaniglia e, gradatamente, la farina, il lievito e lo zenzero. Aggiungere poi tanto latte quanto basta a far diventare l'impasto morbido.
Aggiungere delicatamente la ganache intiepidita all'impasto e versare il tutto in una tortiera (io ne ho usata una di 20 cm di diametro, ma va bene anche una un po' più grande, la torta risulterà solo un po' meno alta) imburrata e infarinata e infornare a 180 gradi per circa 35'. Lasciare raffreddare prima di sformare e...che zenzero sia!! :)

martedì 25 agosto 2015

Riso venere con ceci e peperoni




...eh sì, purtroppo le vacanze finiscono sempre...e così eccomi qui a sognare già le prossime :)
Visto che eravamo obbligati a fare le ferie ad agosto, quest'anno abbiamo scelto il campeggio e la Corsica e direi che entrambe sono andate benissimo, Carlo si è divertito un sacco e anche a noi, dopo qualche difficoltà iniziale (è terribile montare la tenda con 38 gradi!!!), devo dire che è piaciuta molto come esperienza, da ripetere...anzi, se avete campeggi al mare (sia in Italia che fuori) da consigliare scrivetemi!!!
Veniamo alla ricetta adesso: i peperoni sono una delle mie verdure preferite dell'estate e così oggi ho provato l'abbinamento, prendendo spunto da Marco Bianchi e da quest'altra ricetta, con il riso venere e i ceci... a me è piaciuto molto, ecco gli ingredienti per 2 persone:

160 g di riso venere integrale
100 g di ceci già cotti
2 peperoni (cotti in forno e puliti)
succo di mezzo limone
olio evo
sale

Far cuocere il riso secondo quanto indicato dalla confezione in acqua leggermente salata, spremere il limone, mettere il succo in una coppettina, aggiungere 3 cucchiai circa di olio evo, preparare l'emulsione e lasciar riposare.
Una volta cotto il riso scolarlo, lasciarlo intiepidire e trasferire il tutto in una ciotola insieme ai ceci e ai peperoni tagliati a listarelle, condire con l'emulsione e mangiare!

venerdì 3 luglio 2015

Cookies!!!








...di recente sono stata in USA per lavoro e, nell'hotel in cui ho soggiornato, offrivano questi golosissimi cookies per dare il benvenuto: sono burrosissimi ovviamente, ma hanno un profumo e un gusto favolosi che ti fanno dimenticare tutte le calorie che hanno :))
Appena tornata non potevo non mettermi alla ricerca della ricetta e mi sembra proprio di averla trovata (qui): nella loro versione originale il colore è un po' più chiaro, ma basta tritare meno il cioccolato e il gioco è fatto!
Ecco gli ingredienti, con queste dosi mi son venuti 16 cookies (dopo aver convertito in grammi le quantità indicate nel blog citato sopra, le ho dimezzate):

30   g avena
160 g farina (io manitoba)
1 cucchiaino scarso di bicarbonato
1/2 cucchiaino di sale
un pizzico di cannella (io ne ho messo mezzo cucchiaino!)
110  g burro
75   g zucchero di canna
75   g zucchero bianco
1  cucchiaino di vaniglia
la punta di un cucchiaino di succo di limone
1 uovo a temperatura ambiente (che, con sto caldo, basta lasciarlo fuori dal frigo 5'!!)
150 g cioccolato fondente
90 g di gherigli di noci

Tritare l'avena e miscelarla con la farina, il bicarbonato il sale e la cannella.
Mescolare il burro con gli zuccheri fino ad ottenere una crema, aggiungere l'uovo e poi, gradatamente, aggiungere gli ingredienti secchi.
Ultimare con il cioccolato tritato molto grossolanamente e le noci.
Formare delle palline grandi come una noce:



disporle su una teglia rivestita di carta forno e far riposare un'intera notte in frigorifero.
Accendere il forno a 176 gradi (ventilato) e far cuocere per 17 minuti.
...poi ditemi come sono ;)


lunedì 1 giugno 2015

Torta di riso




...per un favoloso pic nic! :)
Volevamo organizzarlo da un po' di tempo e, finalmente, ieri insieme a Sandro e Doris, ci siamo riusciti :))
Visto il tempo incerto abbiamo preferito non andare troppo lontano e così abbiamo scelto come destinazione "Oasi le Foppe", poi però, quando siamo arrivati, abbiamo visto che non era quello che cercavamo per cui la ns nuova destinazione (improvvisata!!!) è stata Crespi d'Adda, a vedere lo spettacolare villaggio operaio :)
Carlo era felicissimo  di  fare il suo primo pic nic e da subito ha detto che avrebbe mangiato il riso, così ho pensato di preparare una torta salata di riso al forno: nutriente e ideale da portare in giro.
Ecco gli ingredienti, la ricetta originale l'ho presa da qui:

Per la sfoglia:
150 g acqua
30   g olio evo
300 g farina (io ho usato 160 g farina 0 e 140 g farina integrale)
4     g sale

Per il ripieno:
1000 g Acqua (1lt)
18     g Sale
120   g Latte
300   g Riso Carnaroli
40     g parmigiano (30gr dentro e 10gr sopra, la ricetta originale ne prevede 80g, 40 dentro e 40 fuori)
1 bustina di zafferano
40     g burro
1 Uovo
60     g olio di semi
Noce Moscata
Preparare la sfoglia impastando l'acqua con l'olio, il sale e la farina, formare una palla, avvolgerla nella carta trasparente e lasciar riposare.
Nel frattempo portare ad ebollizione l'acqua con il latte e il sale, aggiungere il riso e, dopo 5' il  burro, il formaggio e lo zafferano. Trascorsi altri 5' spegnere il fuoco e lasciar raffreddare il riso (non preoccupatevi se ci sarà ancora molto liquido, il riso lo assorbirà tutto!!!)
Stendere la sfoglia e ricoprire una teglia di circa 30-35 cm di diametro, versarci il composto di riso (un po' raffreddato) e completare con l'uovo sbattuto con l'olio di semi, la noce moscata e il formaggio rimanente.
Infornare a 190° per circa mezz'ora o fin quando la superficie sarà dorata. Buon pic-nic!!!

lunedì 4 maggio 2015

Asparagi con aceto e menta



Ieri sera, dopo che ho visto gli asparagi che mi guardavano in frigorifero, li ho presi e, dopo averli messi a bagno, ho letto cosa c'era scritto sulla plastica che li avvolgeva: delle Ricette con asparagi !!!
La maggior parte erano con carne, per cui le ho scartate, ma questa no, e mi è piaciuta subito!
Ovviamente deve piacere l'aceto che si sposa benissimo con il gusto e profumo della menta, da provare :)
Ecco gli ingredienti:


1 mazzo di asparagi (500 g)
menta qb
olio evo
aceto di vino rosso
sale

Far cuocere gli asparagi per circa 8' (o comunque fino a quando diventano della consistenza desiderata, a me piacciono croccanti) in acqua bollente salata cui si sono aggiunti un paio di ciuffi di foglie di menta.
Preparare emulsione con aceto, olio e menta tritata e condirci gli asparagi una volta cotti, servire e mangiare subito, buonissimi!!!

lunedì 27 aprile 2015

Torta tenerella





...Da un po' di giorni avevo voglia di un Mordibo e delizioso tortino al cioccolato, poi ho visto questa torta ed è stato subito amore :), ho deciso che dovevo prepararlo immediatamente e così, sabato mattina, visto che il tempo era brutto e Mimmo e Carlo dormivano, mi ci sono cimentata....

Ecco gli ingredienti:

200 g cioccolato fondente (io 70%)
100 g burro
  60 g zucchero di canna
    4 uova

Il procedimento è molto semplice: in 3 passaggi si fa tutto
1- Sciogliere il cioccolato con il burro e farlo raffreddare.
2- Montare a neve ben ferma gli albumi (cui si è aggiunto un pizzico di sale)
3- Montare i tuorli con lo zucchero e, quando saranno diventati spumosi, aggiungere il cioccolato sciolto e, molto delicatamente gli albumi montati a neve.

Trasferire il composto in una tortiera imburrata e infarinata di 20 cm di diametro, accendere il forno a 170° e far cuocere per 20' (l'interno, come si vede dalla foto, deve rimanere umido)

lunedì 20 aprile 2015

Insalata di farro con peperoni







...se siete alla ricerca di un modo di cucinare il farro e vi piacciono i gusti agrodolci, questa insalata fa per voi :)
Per farla ho preso spunto dall'ottimo blog kitchenbloodykitchen, direi che ho seguito il procedimento alla lettera tranne quello relativo ai peperoni e alle spezie (avevo solo la curcuma in casa!!): non avevo il tempo di star davanti ai fornelli per farli abbrustolire e così mi sono limitata a cuocerli in forno!
Vi lascio gli ingredienti:
200 g farro (io perlato)
    1 peperone rosso e 1 giallo di medie dimensioni
    succo di 1 limone
    2 cucchiai di sciroppo d'acero
    1 cucchiaino di curcuma
    2 cucchiai abbondanti di olive taggiasche
    sale
    olio evo

La sera prima far cuocere i peperoni in forno fino a quando la parte esterna si scurisce un po' e la casa è invasa dal profumo di peperoni :), trasferirli in un piatto e lasciarli riposare fino al mattino dopo.
Appena svegli pulire i peperoni togliendo la buccia esterna e i semi interni, mettere da parte.
Far cuocere il farro per 25' (seguire indicazioni riportate sulla confezione) in acqua salata dopo averlo sciacquato in acqua fredda.
Preparare il condimento miscelando il succo di limone con lo sciroppo d'acero, la curcuma e l'olio.
Tagliare le olive e i peperoni a listarelle e, una volta raffreddato il farro, unire il tutto, far riposare una mezz'oretta per lasciar insaporire e poi mangiare, è squisita!

mercoledì 15 aprile 2015

Salame di cioccolato

...con Lorena :)





Domenica io e Lorena ci siamo ritrovate nella mia cucina a preparare il salame di cioccolato mentre Carlo e Nico facevano i matti per tutta la casa rincorsi dai 2 papà :D

Per farlo abbiamo preso spunto dalla ricetta di Sale&PepeVeg di maggio e poi, ovviamente, l'abbiamo un po' riadattata secondo i ns gusti, ecco gli ingredienti:

150 g biscotti tipo Digestive
  50 g nocciole tritate
150 g cioccolato (noi abbiamo usato metà fondente e metà al latte, rimasuglio delle uova di Pasqua!)
  40 cl latte (noi vaccino, ma vanno benissimo anche soia, riso, avena...)
  40 cl olio di semi di girasole

Tritare grossolanamente i biscotti e le nocciole.
A parte sciogliere il cioccolato a bagno maria e preparare un'emulsione con l'olio e il latte. Una volta sciolto il cioccolato unire l'emulsione e impastare con i biscotti e le nocciole.
Trasferire il tutto su un foglio di carta forno, arrotolare, dare la forma del salame, sigillare i bordi e riporre in frigorifero per almeno 4 ore.

martedì 24 marzo 2015

Dahl di lenticchie con riso basmati



...diciamo che questo piatto è la rivisitazione della pasta con le lenticchie :)
I legumi, si sa, fanno benissimo, soprattutto a chi non mangia carne, per me però è sempre difficile trovare dei modi in cui riuscire a renderli gustosi e saporiti...beh, con questa ricetta direi che ci sono riuscita :)) il mix di spezie dà un buonissimo gusto e anche il succo di limone conferisce la giusta nota acidula, provare per credere!!!
Ecco gli ingredienti:

1 tazza e mezza di lenticchie
1 carota
1 pomodoro
1 costa di sedano
brodo vegetale
succo mezzo limone
sale
olio evo
6/7 ciuffi di prezzemolo tritato
1 cucchiaino di curcuma
1 cucchiaino di paprika dolce
1/2 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di coriandolo in polvere
1 cucchiaino di semi di cumino
riso basmati

Tagliare a quadrotti piccoli la carota, il sedano, il pomodoro e far rosolare qualche minuto in una padella con 2 cucchiai di olio evo e sale, poi aggiungere le lenticchie e il brodo vegetale e far cuocere per un'ora abbondante. Terminata la cottura (io assaggio sempre per controllare che le lenticchie siano diventate morbide) aggiungere le spezie e il succo di limone, lasciar ripoare qualche minuto e poi servire con riso basmati cotto a vapore e spolverizzato di prezzemolo tritato. slurp!


martedì 17 marzo 2015

Mousse al cioccolato con avocado




Vi servono delle di ricette per cucinare i piatti freddi? Eccone una! Questa mousse è golosa, vellutata, senza glutine, completamente vegan e anche velocissima da preparare e la mangiano tutti senza far storie, sia grandi che piccini ;)
Il sapore dell'avocado è quasi inesistente, vince di gran lunga il gusto del cioccolato, preparatela, ve la consiglio vivamente!!!

Ecco le dosi:

110 g cioccolato fondente (io mix 70% e 50%)
   4 cucchiai di latte di cocco denso
   1 avocado maturo
 vaniglia
1 pizzico di sale rosa
3 cucchiai di sciroppo d'agave

Sciogliere a bagno maria il cioccolato, aggiungere il latte di cocco e lasciar raffreddare.
Sbucciare l'avocado e privarlo del nocciolo, trasferira la polpa in un contenitore insieme allo sciroppo d'agave, il sale e la vaniglia, frullare tutto, aggiungere il cioccolato fuso e, una volta che si sarà raggiunta una bella consistenza vellutata, trasferire in ciotoline (io ne ho fatte 3).
E' buonissima!!!

giovedì 5 marzo 2015

Pizzette con crema ai carciofi, rucola e grana





...Se siete alla ricerca di ricette vegetariane con carciofi questo piatto fa per voi :)
L'idea me l'ha data mia madre e ha trovato la ricetta in internet (non mi ha fornito la fonte però...)
Queste pizzette sono spettacolari, si divorano in pochissimi minuti, le consiglio vivamente!!
Ecco le dosi:

circa 400 g di pasta per pizza
4 carciofi
succo di mezzo limone
1 cucchiaino di semi di finocchio
olio evo
scaglie di grana
rucola
sale

Il giorno prima preparare la pasta per la pizza con 250 g di farina di kamut, 8 g lievito fresco, acqua qb e 4 g di sale, impastare il tutto e far lievitare in frigorifero per 24 h.
Pulire i carciofi, privarli delle foglie esterne e della barbetta interna (<-- termine tecnico, eh?!), farli bollire per circa 10' in acqua salata, scolare e passarli nell'acqua fredda.
Frullare i carciofi con il succo di limone, i semi di finocchio e un cucchiao di olio evo.
Riscaldare il forno a 230°.
Stendere la pasta della pizza e formare le pizzette della dimensione desiderata, farcire con la crema di carciofi e un cucchiaino di olio, cuocere per circa 10' e servire con le scaglie di grana e la rucola...slurpy!!! :)

mercoledì 11 febbraio 2015

Torta di nocciole



...Rieccomi!!! Vi mancavano le mie "splendide" foto, eh? :D
Tutto bene? Per me ci son stati periodi migliori: ho passato un periodo piuttosto impegnativo al lavoro e, purtroppo, non credo che andrà meglio nelle prossime settimane/mesi, ma per ora, non pensiamoci e concentriamoci sui dolci ;)
La ricetta di questa torta è opera di mia madre che ha sempre tante nocciole da utilizzare: è semplice e veloce da preparare e dopo la cottura la consistenza è molto umida e nocciolosa :)

Ecco gli ingredienti:

300 g nocciole tritate
200 g zucchero
   3 uova
  60 g burro

Montare a neve ben ferma i bianchi.
A parte sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere il burro morbido e, quando il tutto sarà ben amalgamato,  aggiungere delicatamente gli albumi.
Trasferire l'impasto in uno stampo (il mio era di 24 cm) ed infornare in forno ventilato a 170° fino a doratura (circa 20')

Adesso...visto che di nocciole ne ho tante anch'io, aspetto con impazienza la primavera per provare a preparare la crostata di fragole e nocciole :)))

lunedì 12 gennaio 2015

Galette Bretonne




...solo rileggendo il titolo mi viene l'acquolina in bocca :)))
Questa specialità favolosa l'ho scoperta da qualche mese grazie a Camilla e Vanessa, che mi hanno portata in una creperie di Genova che si chiama "J'aime le crepe" e che sforna deliziossime crepe dolci o galette salate, slurp!
Il gusto della farina di grano saraceno si sposa alla grande con i ripieni salati: dai formaggi alle sole verdure (una volta ce ne ha preparata una con dei soli broccoli), insomma, provatele, ne valgon la pena!
A forza di sentirne parlare Mimmo ha voluto che provassi a prepararle e così ci l'ho accontentato: ovviamente il risultato è diverso dall'originale (vedi sotto), ma ce la siamo comunque mangiata tutti e 3!!
Le dosi che ho usato sono completamente diverse dalla ricetta delle crepes dolci: qui non ci sono uova, nè latte, insomma, sono favolosamente vegan :)))
(me ne sono venute 5 grandi e una piccolina):

140 g farina di grano saraceno
  60 g farina 0
    4 g sale
400 g acqua fredda

Preparare l'impasto miscelando tutti gli ingredienti e lasciar riposare mezz'ora.
Riscaldare una pentola antiaderente leggermente unta di olio evo e, quando è calda, versarci il composto cercando di spalmarlo su tutto il fondo (+ sottili sono + buone saranno). Far cuocere per un paio di minuti da entrambi i lati e poi farcire a piacere.
Qui qualche suggerimento per il condimento:
1- vegan (= la mia, in foto): con hummus di ceci e scaglie di topinambur

2- onnivora (=Mimmo): con uovo, scaglie di formaggio e prosciutto



3- vgt e originale francese (chevre + miele e insalata): questa l'ho mangiata ad Antibes....e si vede la differenza rispetto alle 2 sopra, eh? :D